Linee guida nazionali per gli interventi assistiti con gli animali (IAA): le disposizioni provinciali

La Giunta provinciale ha approvato le disposizioni provinciali attuative dell'Accordo Stato - Regioni del 25 marzo 2015 sul documento recante "Linee guida nazionali per gli interventi assistiti con gli animali (IAA)", recepito con deliberazione della Giunta provinciale n. 1011 del 13 giugno 2016. 

In particolare sono state approvate:

  • le disposizioni provinciali attuative dell’Accordo Stato - Regioni del 25 marzo 2015 (Rep. Atti n. 60/CSR) sul documento recante “Linee guida nazionali per gli interventi assistiti con gli animali (IAA)”, già recepito con deliberazione della Giunta provinciale n. 1011 del 13 giugno 2016, contenute negli Allegati A e B, parti integranti e sostanziali della delibera 507/2017;
  • la “lista di controllo per gli IAA”, di cui all’Allegato A, che contiene i criteri di verifica dei requisiti strutturali e gestionali, redatti sulla base di quanto indicato nel cap. 5 delle Linee guida, il cui possesso è richiesto per il rilascio del nulla osta ai centri specializzati e alle strutture non specializzate, riportate in premessa nella tabella 1, ai sensi dell’articolo 7, comma 1, lettera b dell’Accordo, e del comma 2 dell’art. 50 della L.P. n. 16/2010;

La Giunta ha inoltre affidato al Dipartimento Salute e solidarietà sociale, al fine del rilascio del citato nulla osta, la valutazione presso i centri specializzati e le strutture non specializzate sopra indicati del possesso dei requisiti della citata lista di controllo IAA, tenuto conto della tipologia degli IAA erogati e della presenza o meno di animali residenziali, secondo la matrice di valutazione riportata in premessa nella tabella 2 della delibera 507/2017.

Al Dipartimento Salute e solidarietà sociale è stata attribuita la responsabilità di:

  • accogliere e valutare le richieste di nulla osta;
  • di istituire e pubblicare l’elenco provinciale dei centri/strutture non specializzate con obbligo di nulla osta (strutture riconosciute) e curarne l’aggiornamento in modo corrente;

Al Servizio Politiche sanitarie e per la non autosufficienza sono state affidate le procedure di accreditamento dei soggetti formatori (provider) nell’ambito degli IAA (Allegato B della delibera 507/2017), ai fini dell’iscrizione dei medesimi nell’elenco provinciale degli enti/soggetti formatori nell’ambito degli IAA.

Al Servizio veterinario dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari (APSS) è stata attribuita la responsabilità di accogliere e valutare le domande di iscrizione al registro provinciale delle figure professionali e degli operatori che erogano IAA presso strutture non riconosciute (ad esempio presso il domicilio del paziente o presso istituti scolastici) e quelli che non operano stabilmente all’interno di un Centro/Struttura con nulla osta.

La Giunta ha istituito i seguenti elenchi provinciali per gli IAA:

  • elenchi dei Centri e delle Strutture riconosciute con obbligo di nulla-osta, che saranno pubblicati sul sito web www.trentinosalute.net;
  • elenco degli enti/soggetti formatori (provider) accreditati per la formazione delle figure professionali e operatori che erogano IAA, che sarà pubblicato sul sito web www.trentinosalute.net;
  • elenchi delle figure professionali e degli operatori che erogano IAA presso strutture non riconosciute e di quelli che non operano stabilmente all’interno di un Centro/Struttura con nulla osta, che saranno pubblicati sul sito web istituzionale dell’APSS;

Nel caso in cui una struttura non riconosciuta (struttura non specializzata senza obbligo di nulla osta) intenda avviare al proprio interno progetti o iniziative di IAA, il responsabile di detta struttura è tenuto a verificare che le figure professionali, sanitarie e non, e gli operatori coinvolti siano registrati negli appositi elenchi delle figure professionali e degli operatori che erogano IAA presso strutture non riconosciute, tenuti presso l’APSS.