Provincia autonoma di Trento

Rapporto CREA Santà: La misura di performance dei SSR

Il progetto “La misura della Performance dei SSR”, fornisce un contributo alla definizione delle politiche sanitarie, elaborando una valutazione dei livelli complessivi di tutela della salute realizzati a livello regionale.

La metodologia sottostante il progetto si fonda sulla duplice assunzione che la Performance in Sanità sia un concetto intrinsecamente multidimensionale, e che i diversi portatori di interesse abbiano aspettative sulla Performance non necessariamente coincidenti.

La Performance misurata è riferita alle diverse dimensioni della tutela regionale del diritto alla salute: in altri termini guarda alla Performance dal lato della domanda e non dell’offerta (pubblica). Il progetto non ha, quindi, una vocazione “tecnocratica”: non è finalizzato a misurare il grado di raggiungimento degli obiettivi di Sanità pubblica, compito evidentemente affidato agli Enti istituzionali, ma piuttosto è orientato a rappresentare una modalità “terza” di valutazione dei livelli di tutela e promozione della salute a livello regionale, capace di fornire una indicazione sul livello di legittima aspettativa che il cittadino può detenere nei confronti della Salute perseguibile nei diversi contesti regionali.

Il progetto produce una misura sintetica di valutazione (Performance) delle opportunità di tutela della Salute a livello Regionale, basata su un metodo “democratico” di composizione delle diverse Dimensioni e Prospettive
che le rappresentano.

Cosa dice il rapporto CREA

Il Trentino ha la sanità migliore d'Italia e vince la classifica dei servizi sanitari offerti dai diversi territori.

La Provincia Autonoma di Trento guida il gruppetto “dell'eccellenza” di cui fanno parte anche Provincia autonoma di Bolzano, Toscana, Lombardia, Friuli, Emilia Romagna e Veneto.

Dal rapporto emerge che i livelli maggiori di tutela della salute garantiti dai territori più virtuosi sono raggiunti dai territori che più hanno puntato sulle politiche di integrazione tra sanità e sociale. “Una misura necessaria per migliorare la performance nell'ambito della tutela della salute e dell'inclusione” si legge nel rapporto.

Altro aspetto rilevante è che i risultati migliori sono figli di maggiori investimenti economici. “Queste province e regioni spendono un po' di più, erogano più servizi e hanno risultati migliori” ha spiegato il professor Federico Spandonaro, presidente di CREA Sanità che ha evidenziato in particolare l'esempio offerto dal Trentino sul fronte dell'assistenza agli anziani. “La Provincia Autonoma di Trento – ha sottolineato - in tutta l'area della residenza per gli anziani ha livelli superiori di 3 volte rispetto alla media nazionale. È la prova che chi stanzia di più, produce risultati migliori”.

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Informativa cookiescookies