Autorizzazione e accreditamento

La Provincia garantisce le condizioni di sicurezza, i requisiti di qualità e l'idoneità a fornire prestazioni per conto del servizio sanitario provinciale dei soggetti erogatori dei servizi sanitari e sociosanitari.

La Provincia garantisce le condizioni di sicurezza, i requisiti di qualità e l'idoneità a fornire prestazioni per conto del servizio sanitario provinciale dei soggetti erogatori dei servizi sanitari e socio-sanitari.

Con regolamento sono definiti i principi e i criteri relativi alla determinazione:

  • dei requisiti minimi richiesti per l'esercizio delle attività sanitarie e socio-sanitarie;
  • delle modalità per il rilascio dell'autorizzazione a realizzare strutture ed esercitare attività sanitarie e socio-sanitarie;
  • della compatibilità e della funzionalità delle richieste di realizzazione e di accreditamento delle strutture sanitarie e socio-sanitarie rispetto all'offerta sanitaria programmata;
  • degli ulteriori requisiti di qualità per l'accreditamento istituzionale di strutture sanitarie e socio-sanitarie;
  • dei requisiti per l'eventuale accreditamento dei professionisti.

Previa fissazione dei principi e dei criteri, i regolamenti possono rinviare a deliberazioni della Giunta provinciale i contenuti di dettaglio relativi alle determinazioni di cui al paragrafo precedente.Con deliberazione della Giunta provinciale sono definiti:

  • i requisiti minimi necessari per lo svolgimento in provincia di Trento dell'attività di trasporto infermi da parte di soggetti autorizzati, nonché gli eventuali ulteriori requisiti per l'esercizio da parte di questi soggetti di attività di trasporto infermi in convenzione con il servizio sanitario provinciale;
  • l'istituzione e l'assegnazione delle sedi farmaceutiche.

La qualità di soggetto accreditato non vincola il servizio sanitario provinciale a corrispondere la remunerazione delle prestazioni erogate fuori dagli accordi contrattuali.