Provincia autonoma di Trento

Comitato provinciale di coordinamento in materia di salute e sicurezza sul lavoro

Il Comitato provinciale di coordinamento in materia di salute e sicurezza sul lavoro è previsto dall’articolo 7 del D.Lgs. 81/08 “Attuazione dell’articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro”. La norma prevede infatti che presso ogni regione e provincia autonoma operino i comitati regionali di coordinamento in materia di salute e sicurezza sul lavoro al fine di realizzare una programmazione coordinata di interventi, nonché uniformità degli stessi e il necessario raccordo con il “Comitato per l’indirizzo e la valutazione delle politiche attive e per il coordinamento nazionale delle attività di vigilanza in materia di salute e sicurezza sul lavoro” e con la “Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro”.

L’attività dei comitati regionali di coordinamento (previsti inizialmente dall’articolo 27 del D.Lgs. 626/94, poi abrogato dall’art. 304 del D.Lgs. 81/2008), sono disciplinate dal D.P.C.M. 21 dicembre 2007 “Coordinamento delle attività di prevenzione e vigilanza in materia di salute e sicurezza sul lavoro”.

Il Comitato di coordinamento in materia di salute e sicurezza sul lavoro della Provincia autonoma di Trento elabora, alla luce dei documenti programmatici definiti a livello nazionale e delle necessità e caratteristiche del contesto locale, il “Programma provinciale per la salute e sicurezza sui luoghi di lavoro”, della durata della legislatura, il quale rappresenta il principale documento di programmazione in materia a livello provinciale.

Il Comitato è costituito, ai sensi dell’articolo 51 della legge provinciale 16/2010, con deliberazione della Giunta provinciale la quale, al fine di consentire a tutti i soggetti coinvolti nella materia la possibilità di portare il loro positivo contributo all’obiettivo comune di riduzione degli infortuni e delle malattie professionali, può integrarne la composizione.

In virtù di questa facoltà nel corso degli anni la composizione del Comitato è stata ampliata e vede oggi la partecipazione di numerosi altri soggetti, in aggiunta a quelli previsti dalla normativa.

Ciò ha fatto si che, dato l'elevato numero di componenti il Comitato stesso operi attraverso dei gruppi di lavoro tematici, i quali affrontano diversi argomenti, sottoponendo poi i risultati della propria attività al Comitato.

L'attuale Comitato provinciale di coordinamento in materia di salute e sicurezza sul lavoro è stato istituito con deliberazione della Giunta provinciale n. 1058 di data 12 luglio 2019.

Composizione

Il Comitato provinciale di coordinamento in materia di salute e sicurezza sul lavoro è composto da:

  • Presidente: signora Stefania Segnana, Assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia
  • vice Presidente: dott. Giancarlo Ruscitti, Dirigente generale del Dipartimento salute e politiche sociali;
  • dott. Graziano Maranelli – U.O. Prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari di Trento;
  • p.i. Massimo Baldessari – Agenzia provinciale per la protezione dell’ambiente;
  • dott.ssa Sandra Cainelli – Servizio lavoro della Provincia;
  • p.ch. Dino Visintainer – Servizio antincendi e protezione civile della Provincia;
  • ing. Maria Oss – Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (INAIL) – U.O. territoriale di certificazione, verifica e ricerca di Bolzano;
  • dott.ssa Stefania Marconi – Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (INAIL) – Direzione provinciale di Trento;
  • dott. Claudio Floriddia – Istituto nazionale della previdenza sociale (INPS) – Direzione Regionale;
  • ing. Tiziano Bonella – Consorzio dei Comuni Trentini;
  • signora Milena Sega – Cisl del trentino;
  • signor Alan Tancredi – Uil del Trentino;
  • signora Manuela Faggioni – Cgil del Trentino;
  • signor Antonio Mele – RSU/RLS;
  • dott. Paolo Angelini – Associazione artigiani e piccole imprese della provincia di Trento;
  • dott. Mauro Bonvicin – Confcommercio Imprese per l’Italia – Unione della imprese, delle attività professionali e del lavoro autonomo;
  • dott.ssa Barbara Battistello – Coldiretti Trento;
  • dott. Mario Pelanda – Confindustria Trento;
  • dott. Luca Laffi – Federazione Trentina della Cooperazione;
  • dott.ssa Rossana Roner – Confesercenti del Trentino;
  • signor Enzo Iori – Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi del Lavoro – Sede territoriale di Trento;
  • signor Massimo Tomasi – CIA Agricoltori Italiani;
  • dott. Azelio De Santa – Associazione Nazionale medici d’azienda e competenti – Sezione Trentino Alto Adige e Società Italiana di medicina del lavoro e igiene industriale – Sezione Triveneto;
  • dott. Francesco Antonucci – ConfProfessioni – Delegazione territoriale di Trento;
  • ing. Diego Geronazzo – Associazione Trentina per l’Edilizia;
  • dott. Claudio Compagni – Associazione Professionale Italiana Ambiente e Sicurezza;
  • segretaria, signora Daniela Bonaldi – Dipartimento salute e politiche sociali

Potrebbe interessarti Le pubblicazioni correlate

Salute e sicurezza in agricoltura. Un bene da coltivare
Lavoro e invecchiamento
Boscaiolo per hobby, sicurezza da professionista
Indicazioni per la redazione di un documento di valutazione dei rischi in un’ottica di genere: indicazioni
Indicazioni per la redazione di un documento di valutazione dei rischi in un’ottica di genere
Abilitazione per l'utilizzo dei trattori agricoli o forestali
Le malattie professionali
Elementi anamnesici e diagnostici a supporto del medico specialista per l’inquadramento delle malattie muscolo scheletriche di possibile genesi pro...
Il corretto inquadramento dei collaboratori occasionali delle imprese agricole
Amianto. Capire e affrontare i rischi per la salute derivanti dall’amianto in matrice compatta
Indirizzi per la prevenzione degli infortuni da incidente stradale nell’autotrasporto merci su strada
Salute sul lavoro: un bene comune
Gestire le differenze generazionali in azienda
Motoagricole
Adeguamento dei trattori agricoli o forestali con piano di carico (motoagricole) ai requisiti di sicurezza in caso di capovolgimento previsti al pu...
Infortuni sul lavoro e malattie professionali in Trentino - Dati 2011
Mai più così! Lavoro sicuro nei campi
La sicurezza sul lavoro nelle scuole del Trentino. Manuale per il personale docente e non docente e per gli allievi

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Informativa cookiescookies