Zanzara trigre. Attività di controllo in Trentino
 
 

Zanzara tigre. Attività di controllo in Trentino

Anno 2017
Data di pubblicazione 25/05/2017
 

Ambiente e Sanità uniti con l’obiettivo di coordinare le attività di monitoraggio e controllo della presenza di insetti molesti e invasivi in Trentino. Il progetto ha lo scopo di diffondere l’esperienza e la conoscenza scientifica delle istituzioni trentine che operano tradizionalmente nel settore dello studio e del controllo degli insetti e di attivare un sistema di raccolta dati standardizzato e centralizzato utile per la valutazione del rischio sia entomologico-ambientale che sanitario.

In molti Comuni del Trentino viene già monitorato stagionalmente l’andamento dell’infestazione da zanzara tigre tramite ovitrappole. Per la raccolta delle uova vengono utilizzate listelle di legno ruvido posizionate all’interno di vasetti di plastica neri riempiti d’acqua trattata con larvicida. Sono collocate in luoghi pubblici (siepi, aiuole, giardini) e non devono essere rimosse. Le caditoie pubbliche vengono trattate periodicamente con prodotti antilarvali per contenere la presenza dell’insetto.