Venerdì, 27 Settembre 2019

Ieri l’ultimo incontro a Tione dell’assessore Roberto Failoni che incassa il consenso di associazioni e società sui nuovi criteri

Sui nuovi incentivi allo sport arriva il via libera del mondo sportivo

Il successo è nei numeri: in otto incontri organizzati in due settimane sul territorio, l’assessore provinciale allo sport Roberto Failoni ha incontrato oltre 550 tra dirigenti e rappresentanti di società ed associazioni sportive, raccogliendo la loro adesione sui nuovi criteri per la promozione e il sostegno allo sport. Solo ieri a Tione, nella serata conclusiva, erano presenti oltre 130 rappresentanti del mondo sportivo delle Giudicarie e della Rendena. “Non mi aspettavo - ha sottolineato l’assessore Failoni - una partecipazione così ampia e qualificata. Nel corso delle otto serate abbiamo presentato nel dettaglio tutte le novità in materia di agevolazioni e contributi allo sport, cogliendo l’interesse da parte del pubblico. Al termine dell’esposizioni gli interventi sono stati tutti positivi. Ci siamo anche resi conto che molte società non erano a conoscenza delle opportunità offerte dalla Provincia autonoma di Trento”. Le domande per accedere ai contributi possono essere presentate da martedì, 1 ottobre 2019, e fino al prossimo 31 ottobre, presso l’Ufficio attività sportive della Provincia autonoma di Trento.

Il mondo sportivo trentino ha dato il proprio consenso ai nuovi criteri di sostegno e promozione delle attività sportive, varate di recente dalla Provincia autonoma di Trento. Tra le nuove misure, quella più apprezzata è il contributo all’acquisto dei pulmini da parte delle società sportive. E’ lo stesso assessore provinciale allo sport, Roberto Failoni, a confermarlo: “Sicuramente la sicurezza dei nostri ragazzi è una priorità, non solo per la pubblica amministrazione, ma anche per il mondo sportivo. I contributi per l’acquisto di nuovi mezzi, brandizzati Trentino, risponde alle esigenze di moltissime società che così potranno affrontare le trasferta con gli atleti a bordo di mezzi nuovi, più confortevoli e, soprattutto, più sicuri”. 
Non solo. “Le altre novità apprezzate da dirigenti e responsabili sportivi - aggiunge Failoni - riguardano l’incremento del contributo pubblico dagli attuali 20 euro ai 25 euro per ogni iscritto di età compresa tra i 5 e i 18 anni (25 anni per i disabili), ma anche i finanziamenti per l’ammodernamento degli impianti sportivi e l’organizzazione di manifestazioni sportive”.

I nuovi criteri per il sostegno allo sport
A Tione sono stati presentati nel dettaglio tutti i nuovi criteri e le novità. Tra queste ultime c’è il riconoscimento del Comitato italiano paraolimpico: “Tutti i ragazzi devono avere pari dignità”, ha ripetuto anche ieri sera Failoni.
Le società sportive potranno contare su contributi per l’organizzazione di manifestazioni sportive, con un aumento delle sovvenzioni del 10% di base a cui si aggiungeranno altri punti in base alla valenza sul territorio della manifestazione e alla caratteristiche della stessa. 
Lo sport giovanile beneficerà di specifiche campagne di promozione, volute per attrarre i giovani verso la pratica sportiva ed aumentare la coesione sociale e coinvolgere il mondo della scuola, altro elemento centrale della vita dei ragazzi. Ancora Failoni: “Scuola e sport devono coesistere perché concorrono, in ambiti diversi, alla formazione e alla crescita del ragazzo”. A questo proposito sono stati introdotti premi a favore degli studenti-atleti sulla base dei loro risultati sportivi.
Il sostegno alle società e alle associazioni sportive passerà attraverso l’incremento del contributo pubblico dagli attuali 20 euro ai 25 euro per ogni iscritto. I finanziamenti riguarderanno anche gli impianti sportivi. Qui le società sportive potranno contare sull’appoggio pubblico per la costruzione o il riammodernamento delle strutture: sono stati ridotti i tempi per la concessione dei contributi da 3 anni a 6 mesi dall’ultimo pagamento della Provincia, così come l’entità del finanziamento dipenderà anche da criteri quali la riqualificazione energetica, la valenza come presidio della montagna e la valenza turistico-sportiva dell’impianto.

Da lunedì il via alle domande di contributo
“Il successo del ciclo di incontri - ha continuato Failoni - è merito soprattutto dell’Ufficio attività sportive ed in particolare del suo direttore Tamara Gasperi che, con il dirigente generale Sergio Bettotti, hanno lavorato per facilitare l’accesso alle nuove misure. Gli uffici provinciali sono a disposizione da subito per garantire il necessario supporto alle associazioni e alle società sportive di tutto il Trentino”.
Le domande di contributo potranno essere presentate da martedì prossimo, 1 ottobre 2019, fino al 31 ottobre. Per informazione e modulistica, associazioni e società possono rivolgersi da subito presso: 

Ufficio attività sportive del Servizio Turismo e sport
Via Romagnosi, 9 (Centro Europa), Trento
Tel. 0461 493180
Email: ufficiosport@provincia.tn.it oppure serv.turismo@pec.provincia.tn.it
Sito internet: www.sport.propvincia.tn.it

In allegato, la presentazione con i dettagli e le informazione sui nuovi criteri

Fotoservizio e video a cura dell’Ufficio Stampa della Provincia autonoma di Trento

Comunicato 2297