Venerdì, 29 Giugno 2018

Oggi la Giunta provinciale ha approvato la fusione fra le due Apsp San Valentino e Centro Don Ziglio

Nasce la nuova Apsp “Levico CURAE”

Si chiama "Levico CURAE", acronimo di Centro Unico Riabilitativo Assistenziale Educativo, ed è la nuova Azienda pubblica di servizi alla persona nata dalla fusione fra San Valentino - Città di Levico Terme e Centro Don Ziglio. Oggi la Giunta provinciale, su indicazione dell'assessore alla salute e politiche sociali Luca Zeni, ha approvato l'atto di fusione; la nuova Azienda sarà iscritta ufficialmente nel Registro provinciale a partire dal 1° luglio.
"Si conclude un percorso virtuoso - sono state le parole dell'assessore Zeni - che abbiamo portato avanti congiuntamente ai consigli di amministrazione delle due Apsp e al Comune di Levico Terme. Un percorso che non solo consentirà risparmi economici, ma soprattutto efficienze gestionali e organizzative, nonché la possibilità di progettare assieme servizi da erogare sul territorio. La nuova Apsp vuole infatti svolgere un ruolo attivo nella realtà cittadina, nella Comunità di Valle e, più in generale, sul territorio provinciale, elemento cardine nel sistema locale di welfare".

La Apsp Levico Curae potrà contare su una dotazione organica di 247 figure professionali, derivanti dalla somma delle due Apsp, e su quasi 250 posti fra residenziali e semiresidenziali; 5.000 sono invece in totale i pasti erogati all'anno e oltre 3.100 i servizi di supporto esterno, ovvero le presenze all'anno.
La nuova struttura dovrà curare un piano di sviluppo pluriennale fortemente innovativo, in grado di fronteggiare adeguatamente i cambiamenti che abbiamo davanti, fra cui il progressivo invecchiamento della popolazione e l'aumento sensibile di persone non autosufficienti. L'azione della nuova Azienda nel settore della disabilità dovrà orientarsi su alcuni aspetti caratterizzanti: infatti, sebbene, il trend complessivo della disabilità sia stabile, aumentano però all'interno della disabilità le fasce di età estreme (molto giovani e anziani, anche per effetto dell'allungamento della vita media delle persone con disabilità), aumentano inoltre le disabilità legate a problematiche neurologiche e psichiche, come pure il livello di gravità delle disabilità.
Due le aree di attività specifiche della Levico Curae, una relativa all'assistenza agli anziani e una all'assistenza alle persone disabili. L'integrazione strategica dei due enti -  San Valentino - Città di Levico Terme e Centro Don Ziglio - verrà perseguita puntando ad unificare gradualmente i servizi amministrativi e valutando le modalità più efficaci di integrazione, specializzazione o esternalizzazione dei servizi di supporto.
La nuova Apsp sarà iscritta nel Registro provinciale dal 1° luglio, contestualmente le due Apsp fuse cesseranno la loro attività; Levico Curae subentrerà in tutti i rapporti giuridici attivi e passivi che in precedenza erano in carico ai due enti.
Con la stessa deliberazione l'esecutivo ha provveduto a nominare il consiglio di amministrazione della Levico Curae che risulta così composto: Martina Dell'Antonio, Michele Passerini e Luisa Valentini indicati dal Comune di Levico Terme, e Maurizio Sbetti e Anna Varner indicati dalla Giunta provinciale.

Comunicato 1605

SALUTE